Equilibrio tra vita privata e lavoro? Sì!

Articolo apparso originariamente su Clumsy Goddess – Magazine per dee imperfette (progetto sospeso)

“Sono le 22.40, stamattina mi sono alzata alle 6.05 e sono ancora davanti al computer“.

Ti suona familiare? Quante volte ti sei ritrovata la sera, dopo una cena veloce, a dover finire un progetto, revisionare una bozza, sistemare delle email arretrate?

Trovare un equilibrio tra vita privata, sociale e lavorativa, senza perdere d’occhio anche la salute, il tempo libero, i sogni… tantissime cose sul fuoco, col rischio di perdere di vista le priorità e le cose veramente importanti. Tutto questo spesso porta a una sensazione fastidiosa di insoddisfazione.

Raggiungere un equilibrio perfetto o la pace dei sensi è molto difficile, ma ci sono dei piccoli accorgimenti che possono rendere la vita quotidiana molto più leggera e piacevole. Eccoli, speriamo ti siano di aiuto!

Stacca dal lavoro

E’ sempre più difficile tracciare una linea netta tra lavoro e tempo libero, vero? Tra notifiche, chiamate e reminder rischi di non staccare mai. Fai uno sforzo, dopo una certa ora imponiti di non lavorare più e di dedicarti solo alla tua vita privata.

Resisti all’impulso di controllare freneticamente le email e le notifiche sul telefono, lascia il telefono in un punto inusuale della casa e… vivi!

Spegni tutto

Buona parte del senso di frustrazione che senti, molto probabilmente, è dovuto dai social. Siamo bombardate ogni giorno da immagini di successo, cose strepitose, idee geniali, eventi irraggiungibili.

Beh, ci sono due buone notizie:

1) Spesso ciò che vedi è solo uno specchio per allodole, estremizzato e studiato a tavolino. Fuori dai social poi molti fanno la solita vita, né più né meno di te.

Hai presente quando sei a una cena noiosissima, ma fotografi la tavola come se fossi a un grande evento molto divertente e ben riuscito? O quando fotografi il viale alberato dietro casa e con i filtri di Instagram sembra un luogo magico in Canada? Il più delle volte anche gli altri fanno come te.

2) Puoi spegnere tutto, non accedere ai canali social, andare un po’ offline. Dici di no, perché sei una social media manager? Strano ma vero, vale anche per te. Essere connessa 24 ore su 24 non ti aiuterà ad essere più efficiente e concentrata sul tuo lavoro.

All’inizio forse sarà dura combattere l’abitudine di avere sempre gli occhi su uno schermo, ma vedrai che dopo ti sentirai più lucida e capace di vedere le cose da una prospettiva migliore.

Non pretendere la perfezione da te stessa

In molte abbiamo la smania di voler fare di più, di voler dimostrare sempre qualcosa, di fare le cose alla perfezione. E’ una cosa giusta e sana, quella di voler migliorarsi e tendere sempre al meglio, ma non deve sfociare in una sensazione costante di insoddisfazione.

Probabilmente molte cose che tu sai fare e dai per scontate altre persone non sanno farle. Ogni esperienza che hai fatto ti ha portata fino a qui, datti tregua e accetta ciò che fai e sei, perché va benissimo!

Impara a dire di no

Un tasto dolente, soprattutto quando si tratta di lavoro. Siamo state sempre abituate a dire “sì”, o al massimo a trovare scuse per non dire chiaramente un bel “no”. Per fortuna negli ultimi anni questo retaggio culturale sta iniziando a indebolirsi, proponendoci anche figure e icone forti e determinate al femminile.

Prova a dire un “no” deciso, motivandolo con chiarezza. Vedrai che il mondo quando l’avrai fatto sarà ancora lì e non ci saranno morti e feriti come temi.

E’ altrettanto importante imparare a dire “non sono d’accordo”. Quante volte hai sentito cose che avresti voluto controbattere, ma poi hai lasciato perdere con un sorrisino forzato? Sempre mantenendo toni calmi e pacati, prova a dirlo, esponendo il tuo pensiero. Potrebbero uscire fuori discussioni molto interessanti e scambi di vedute che non avresti mai immaginato.

Prendi delle pause

A volte siamo così impegnate e concentrate che le ore passano in un attimo. Ricordati di prendere sempre una pausa, anche con una sveglia se necessario.

Cerca anche di fare almeno una volta al giorno un pasto tranquillo e completo, seduta a tavola come si deve, che non sia davanti al computer o seduta alla scrivania.

La tua produttività ringrazierà, e anche il tuo stomaco!

About the Author

Leave a Reply